Ascoltare la musica per cucinare è possibile con la cappa silenziosa

Ascoltare la musica per cucinare è possibile con la cappa silenziosa

Perché ascoltare la musica in cucina? Secondo lo chef Zakary Pelaccio, le note sono la soluzione migliore per portare nell’ambiente più vissuto della casa un’aria di festa.  E oltretutto, come ricorda l’autore di “Mangia con le tue mani”, tutti  i grandi cuochi lavorano a ritmo. Allora, non ti resta che assecondare il tuo, scoprendo le migliori canzoni per cucinare e accendendo lo stereo e una cappa silenziosa per godertele al meglio.

La musica in cucina secondo Zak Pelaccio: jazz, dance music e non solo

Un segreto per mettere la musica in cucina? Selezionare i brani a seconda del piatto da preparare. È questo il trucco di Zak Pelaccio, fondatore del primo gastro-pub di Brooklyn, che consiglia Iffilah Ha-Ha di Mayafra Combo come colonna sonora per l’insalata di papaya e divertenti canzoni elettroniche per mantenere alta l’attenzione e non bruciare la pignatta di zampe di rana.

Per un ascolto motivazionale, ascolta rock e l’heavy metal

Se ai fornelli hai sempre i minuti contati, per velocizzare le preparazioni potresti affidarti al tuo orecchio. La musica in cucina, infatti, secondo lo chef de cuisine del ristorante dell’Hotel de Paris di Monaco ti darà lo sprint che ti serve, a patto di scegliere il genere giusto. Lui, per dinamizzare il suo staff nella mise en place, non ha dubbi: punta diritto sul rock e l’heavy metal. Proprio come si fa al Recette, dove i piatti eleganti da bistrot urbano vengono cucinati al ritmo sfrenato della batteria di Pearl Jam e Metallica.

Ascolta il rock e…Alessandro Borghese

C’è chi dice che sia la miglior musica al mondo ma quello che è certo è che il rock, per Alessandro Borghese, è la miglior musica per cucinare. Il popolare chef habitué della tv, infatti, ha presentato Kitchen Shuffle, un progetto che unisce 64 pagine di ricette e trenta brani di star come Bob Dylan e Louis Armstrong, divisi in sei percorsi multisensoriali pensati per deliziare udito e palato.

Le canzoni per cucinare? Devono assomigliare alla ricetta

Sapevi che uno studio di ricercatori finlandesi e argentini ha dimostrato che le canzoni suadenti ispirano la preparazione di cocktail più dolci? Stando a queste evidenze, si potrebbe pensare che, ascoltando canzoni cubane, si ottengano piatti più latini e che, per un sushi perfetto, la miglior musica in cucina sia quella giapponese. Il consiglio, dunque, è provare, anche perché, se non otterrai il risultato sperato, ti sarai comunque guadagnato la giusta dose di vitalità o relax!

Col motore cappa silenzioso sentirai solo le emozioni

Adesso che sai quali sono i brani ottimali per cucinare, è il momento di creare la  playlist che renderà ancora più rilassanti i momenti passati a spadellare. Perché siano davvero magici, però, dovrai eliminare ogni elemento di disturbo, anche con l’aiuto di cappe silenziose. Quelle di Faber con tecnologia Sil & Still hanno una rumorosità massima di 52 decibel, che passa a 40 in modalità eco. E, oltretutto, sono sostenibili e a basso consumo: così, mentre favoriscono il tuo ascolto e il tuo benessere, difendono anche la salute del pianeta.

Torna al blog

Blog Categories