Come scegliere la cappa a parete da cucina – Vantaggi e caratteristiche

Come scegliere la cappa a parete da cucina – Vantaggi e caratteristiche

Le cappe, oltre a essere fondamentali, danno un tocco di classe alla cucina: sospesa o da incasso, moderna, classica o contemporanea, la cappa da cucina è un elettrodomestico indispensabile, che va scelto con cura. Tra le più diffuse, le cappe a parete

La scelta della cappa da cucina deve essere fatta tenendo presente fattori di funzionalità ed estetica, ma anche di facilità di utilizzo e installazione. La cappa in cucina deve essere obbligatoriamente installata quando è presente un piano cottura a gas: bisogna scegliere un modello aspirante, in grado cioè di espellere all’esterno fumi e residui di combustione attraverso la canna fumaria. Si può optare, se non si può installare la canna di evacuazione dei fumi, una cappa filtrante: non espellono all’esterno l’aria, ma la purificano grazie a filtri a carboni attivi. Cappe da incasso, sospese o a isola, l’offerta è molto ampia: tra queste tra le più diffuse troviamo le cappe a parete. Questo tipo di cappa deve avere larghezza uguale o superiore al piano cottura, mai inferiore. Per quanto riguarda l’altezza invece è variabile e dipende dalla lunghezza del condotto per l’evacuazione dei fumi.

Le cappe più moderne sono contraddistinte da un alto tasso di innovazione, riuscendo allo stesso tempo a soddisfare le più diverse esigenze di spazio, di design e praticità. Tra i sistemi più innovati di cui sono dotati le cappe a parete troviamo quelli che sono in grado di monitorare la qualità dell’aria e regolare l’aspirazione in presenza di allergeni inquinanti e odori. Nei modelli più all’avanguardia questo controllo della qualità dell’aria di casa può essere fatto in qualsiasi momento, anche a distanza grazie ad app che connettono la cappa a parete con il nostro smartphone.

Un’altra caratteristica delle cappe a parete è la silenziosità: molti modelli in commercio hanno la possibilità di installare il motore lontano dalla cappa riducendo così il rumore in cucina. Le più innovative applicano anche l’effetto Venturi, un principio della fisica, che consente di percepire fino al 25% in meno di rumore: l’aria aspirata accelera entrando nella ridotta superficie aspirante e subito decelera quando è al suo interno, velocizzando così l’espulsione e diminuendo il fastidio sonoro. Molte cappe a parte possono essere comandate a distanza attraverso un telecomando; grazie all’illuminazione LED si ha un minor consumo di energia a fronte di maggiore illuminazione che fornisce visibilità sull’intera area di cottura. Alcuni modelli di cappe a parete installano un sistema di aspirazione intensiva temporizzata, per attivare la massima aspirazione per un tempo limitato e far fronte così a necessità particolari durante la cottura; in diversi modelli si può programmare inoltre lo spegnimento automatico, che permette di posticipare lo spegnimento del motore per eliminare completamente odori residui.

Faber, ampia gamma di cappe a parete
Dalla continua voglia di innovazione e miglioramento, nascono tecnologie grazie alle quali cucinare diventata un’esperienza sempre più coinvolgente, con cui rilassarsi, perché di eliminare condensa, cattivi odori e rumore se ne occupa Faber. Le cappe a parete di Faber sono caratterizzate da facilità di utilizzo e di montaggio con alte prestazioni tecnologiche, che si fondono con nuovissime finiture che creano design sofisticati e mai banali. Le cappe Faber sono studiate per soddisfare ogni esigenza di estetica, praticità e funzionalità.

Torna al blog

Blog Categories