Come organizzare la dispensa? Ecco 5 consigli

Come organizzare la dispensa? Ecco 5 consigli

Organizzare la dispensa ha molti vantaggi: serve a massimizzare lo spazio di storage, a mangiare cibi più freschi e sani e a non trovarsi in quelle situazioni incresciose in cui gli occhi rifiutano di aprirsi causa mancanza caffè. Non solo: una dispensa ordinata è piacevole alla vista, tanto che c’è chi ama fotografarla e postare le immagini sui social. Eccoti, allora, qualche trucco per averla non solo funzionale ma anche bellissima!

1. Seguire un ordine logico

La prima regola per organizzare la dispensa è suddividerla come gli scaffali del supermercato, dove i prodotti sono raggruppati per tipologia. La pasta, il riso e gli altri cereali andranno dunque riposti vicini, proprio come i condimenti e gli alimenti per la colazione. Il secondo criterio da seguire, poi, è quello cronologico: mettere davanti quello che scade prima è il modo migliore per evitare gli sprechi.

2. Organizzare la cucina e le provviste con appositi contenitori

La dispensa perfetta non può prescindere dai barattoli con chiusura ermetica, che mantengono i cibi freschi, fragranti e lontani da fameliche farfalline. Quelli in vetro trasparente sono l’ideale per farsi un’idea istantanea del contenuto, mentre quelli in plastica opaca o ceramica lo proteggono dal contatto con la luce. Il segreto per evitare sbirciatine? Dotarli di etichette adesive, su cui scrivere la denominazione dell’alimento e la data di scadenza

3. Arredare la dispensa utilizzando anche le ante

La dispensa non è fatta solo di ripiani e cassetti: anche le ante di basi e pensili possono fornire spazio extra, diventando comode bacheche. Per impiegarle al meglio, ti bastano appositi ganci o organizer adesivi come quelli pensati apposta per le spezie. In alternativa, se non ti piace la classica lavagnetta a vista, puoi sempre fissarci la lista della spesa.

4. Mantenere la dispensa ordinata? Una questione di alti e bassi

Per una corretta disposizione della dispensa sistema nelle basi e negli scaffali più bassi gli alimenti che mangi spesso o destinati ai bambini e metti nei pensili che sfiorano il soffitto ciò che consumi di rado, insieme alle scorte e agli snack che attentano alla linea: renderli meno accessibili ti permetterà di non cadere in tentazione.

5. Trasformare la dispensa in cucina in un elemento d’arredo multifunzionale

Dopo tutti i consigli per organizzare la dispensa al suo interno, eccotene uno per renderla versatile e funzionale anche all’esterno. Scegli una delle nostre cappe a incasso pensile per garantirti un elettrodomestico hi-tech che si celerà sotto ai tuoi arredi, rendendoli incredibilmente accattivanti e… a prova di Instagram!

Torna al blog

Blog Categories